ALLENATORI A CONFRONTO. L’analisi di Ferraro e Giorico Il tecnico del Savoia è consapevole di aver sprecato l’ennesima occasione per agganciare il terzo posto: “Nel primo tempo eravamo troppo lenti, molto meglio nella ripresa con l’innesto di Depetris”. Il collega sardo raccoglie un punto importante per la lotta salvezza: “Abbiamo tentato anche il colpaccio ma ci teniamo stretto questo pareggio contro una squadra di livello”

http://www.solosavoia.it/2021/06/06/allenatori-a-confronto-lanalisi-di-ferraro-e-giorico/

ferraro-gioricoIl pareggio tra Savoia e Torres viene analizzato dai due allenatori Ferraro e Giorico (nella foto) con estrema oculatezza ed a tratti simile.

GARA DAI DUE VOLTI – Modulo speculare per le due squadre, un 3-5-2 offensivo per i padroni di casa, difensivo per gli ospiti. Il primo tempo ha visto un Savoia, quasi mai pericoloso, cozzare contro il muro sassarese. Questa l’analisi di mister Ferraro.

Nella prima frazione non siamo stati bravi a sfruttare la profondità, eravamo troppo lenti ed abbiamo perso tante palle in mediana. Nella ripresa invece abbiamo cercato di svoltare, a questo si deve l’inserimento di Depetris che ci ha fatto passare all’attacco a tre. Abbiamo anche trovato il gol ma ci siamo fatti trovare impreparati sul loro pari”.

Giorico è soddisfatto del lavoro dei suoi.

Un primo tempo senza sbavature, abbiamo chiuso tutti gli spazi al Savoia, ingabbiando Kyeremateng che ritenevamo l’uomo più pericoloso nello sfruttare la profondità. Alla luce della prima frazione siamo scesi in campo nel secondo tempo con uno spirito diverso, la traversa a 46’ ha fatto capire le nostre intenzioni. Loro hanno poi segnato ma siamo stati bravi a recuperare subito. A dire il vero avremmo potuto tentare il colpaccio. Comunque abbiamo conquistato un punto importante contro una squadra di livello, ci siamo portati a +1 dal penultimo posto e faremo di tutto per mantenerlo nelle prossime due gare”.

Sul rischio di perdere la gara, Ferraro ha la sua idea.

“Nel secondo tempo avevo una sensazione non positiva, loro hanno giocatori importanti nonostante occupino una classifica poco edificante. Ci teniamo questo punto”.

A NOLA PER VINCERE – Con Ferraro analizziamo i cambi, tra questi quello di De Rosa, protagonista di un secondo tempo fatto di soli errori, con il pubblico che rumoreggiava continuamente ad ogni suo intervento sbagliato.

Ho visto D’Ancora più in palla così ho deciso di sostituire De Rosa che ha sofferto i gran caldo”.

Mercoledì si torna in campo.

“Con il Nola non sarà facile anche perché oggi hanno vinto e sono rientrati nel discorso salvezza. Ma noi non possiamo sbagliare. Vogliamo i tre punti per superare la Vis Artena in classifica e giocarci la semifinale play off a Torre Annunziata alla presenza del pubblico che oggi si è fatto sentire. A loro va il mio grazie”.

(Rodolfo Nastro)





Lascia un commento

I NOSTRI PARTNERS